Ritenzione idrica: le 4 cause principali e i rimedi

Pubblicato da Alberto Simioni il

Una cosa in comune tra noi donne, è il fatto che tutte siamo schierate contro lo stesso odiato nemico: la ritenzione idrica. Cerchiamo di superare questo ostacolo in ogni modo possibile, che è la sfida che affrontiamo ogni giorno.

Quante volte abbiamo osservato gli inestetismi della pelle davanti allo specchio? Quanto tempo dedichiamo alle parti del corpo interessate da questo fastidioso difetto?

Nel nostro Paese, la ritenzione idrica colpisce circa il 30% delle donne e spesso non riceve un giusto trattamento ritenzione idrica. Oggi ci concentreremo sulla ritenzione idrica, sottolineando le cause e i rimedi naturali che noi tutte dovremmo conoscere.

Problemi circolatori

Il normale funzionamento della circolazione venosa degli arti inferiori è un fattore importante per mantenere il corretto equilibrio idrico del corpo. Piccoli problemi in quest'area possono causare gonfiore e peso alle gambe, che possono portare ad una maggiore ritenzione di liquidi.

A questo proposito, è utile all'esercizio fisico a livello degli arti inferiori, soprattutto per migliorare la postura per garantire il corretto equilibrio dei liquidi.

 Il drenaggio e la pulizia vengono eseguiti dal liquido linfatico. Se la purificazione della linfa viene eseguita in modo limitato o irregolare, l'acqua viene trattenuta: il liquido di scarto si accumula tra le cellule e provoca gonfiore. A tal fine è consigliato bere molta acqua, soprattutto a ridotto contenuto di sodio e con un basso residuo fisso.

Alimentazione sbagliata

Le cattive abitudini alimentari, oltre che dell'obesità, sono anche la base di problemi intestinali solitamente accompagnati da cattiva circolazione.

Il sale è il primo candidato come responsabile della ritenzione idrica.  Un consumo eccessivo di alimenti ricchi di sodio, ovvero di cibi salati, può aggravare il problema. Da evitare sono anche i cibi ricchi di glutammato monosodico e benzoato di sodio, nonchè i salumi, le patatine fritte e tutti i cibi confezionati ed elaborati.

Nelle nostre diete non devono mancare frutta e verdura, ricche di antiossidanti e ingredienti che favoriscono il normale funzionamento dei vasi sanguigni e la circolazione capillare e linfatica.

Tre alimenti molto importanti per proteggere i vasi sanguigni: cioccolato fondente, olio d'oliva e il mirtillo nero. Utile è anche l'utilizzo di integratori alimentari per la ritenzione idrica nella nostra dieta da associare sempre a cibi sani.

Le fiibre sono importanti per migliorare la funzione intestinale, soprattutto in caso di costipazione, evitando così la congestione intestinale, che eserciterebbe pressione sugli arti inferiori. Supporto utile per il fegato e verdure amare come cicoria, carciofi e radicchio. Si raccomanda di aumentare il consumo di frutti di bosco, ricchi di polifenoli, per migliorare la circolazione sanguigna e gli agrumi.

 Abiti troppo stretti

Tutti i vestiti troppo compressivi sono sconsigliati in caso di ritenzione idrica. Gli indumenti intimi aderenti  che ostacolano la circolazione di vene e linfa, nonché jeans aderenti e abbigliamento sportivo con elastici stretti.

Niente abiti che stringono alla base della gamba che potrebbero causare una cattiva circolazione sanguigna. Anche un reggiseno troppo aderente comprime la circolazione delle spalle e delle braccia. Sconsigliati anche i tacchi alti.

 

Stress e cattive abitudini

Cambiamenti improvvisi e repentini del ritmo biologico, con inevitabile affaticamento fisico, cambiamenti ambientali e cambiamenti della situazione lavorativa, possono concorrere assieme ad altri fattori nell'insorgere della ritenzione idrica.

Fumo e uso smodato di alcol o di sostanze come il caffè; Presta particolare attenzione al fumo: altera la funzione dei polmoni, che faticano così ad eliminare le scorie e le tossine, di solito espulse con la normale respirazione. I tessuti intossicati e acidificati tendono così a trattenere i liquidi.

 


Condividi questo post



← Articolo più vecchio Articolo più recente →


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati