4 cose da fare quando il tuo cervello è stanco

Pubblicato da Alessandra Simioni il

Mentalmente esausto, bruciato, cervello in pappa... in qualunque modo tu voglia chiamarlo, succede a tutti noi a un certo punto. Tende a capitare dopo periodi di stress o pensieri oppressivi.

Cervello stanco sintomi

Probabilmente non hai problemi a riconoscere quando sei fisicamente esausto. I tuoi arti potrebbero sentirsi pesanti, i tuoi occhi cadenti, la tua energia inesistente. Ma sapere quando sei mentalmente esausto può essere più complicato.

"È facile essere così occupati a destreggiarsi tra tutto ciò che hai da fare da non riuscire a riconoscere quando sei diretto verso l'esaurimento mentale o il burnout".

Come puoi sapere se hai a che fare con la stanchezza mentale? Gli esperti dicono di far caso a questi sintomi per capire se il tuo cervello è stanco:
  • sentirsi sopraffatti o esauriti
  • non sentirsi in contatto con i propri sentimenti ed emozioni
  • mancanza di entusiasmo per le cose che tipicamente ti danno gioia
  • mal di stomaco e problemi digestivi
  • mal di testa
  • cambiamenti di appetito
  • problemi di sonno, inclusi disturbi del sonno o affaticamento
  • Potresti anche sperimentare altri cambiamenti di umore o emozioni. Cinismo, apatia, mancanza di motivazione e difficoltà a concentrarsi possono essere tutti segni di un cervello stanco oberato di lavoro.

Se tutto ciò suona un po' familiare, ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a ricaricarti ed evitare il burnout futuro.

Cervello stanco cosa fare

Controlla le tue esigenze fisiche
La tua mente e il tuo corpo non esistono indipendentemente l'uno dall'altro. C'è molto da dire sull'importanza della connessione mente-corpo, ma ecco una chiave da tenere a mente: ciò che è buono per il cervello è spesso buono per il corpo.

Non lesinare sul sonno
Il sonno può avere un ruolo secondario rispetto a tutto il resto quando sei molto stressato e il tuo cervello è stanco. Ma il tuo corpo ha bisogno di dormire ancora più del solito quando hai molto da fare.

Ridurre il sonno può sembrare un buon modo per fare più cose, ma il risultato più probabile è che ti sentirai esausto e impiegherai più tempo per fare le cose.

La quantità di sonno di cui ogni persona ha bisogno può variare, ma cerca di dormire dalle 7 alle 8 ore ogni notte.

Mangia bene
Indipendentemente dal fatto che tu abbia a che fare con stanchezza mentale o fisica, l'esaurimento potrebbe farti rivolgere a cibi confortanti o lenitivi, specialmente quelli veloci e facili.

A seconda delle tue preferenze, questi alimenti possono contenere molto zucchero o calorie di scarsa qualità. Non c'è niente di sbagliato nel concedersi uno snack di tanto in tanto e qualsiasi tipo di cibo è meglio di niente per il tuo cervello stanco. Ma per una spinta cognitiva maggiore, cerca di assicurarti di ricevere nutrienti utili al cervello.

Cervello stanco rimedi

Alimenti per il cervello stanco
Gli alimenti da provare includono:

  • cibi ricchi di fibre come farina d'avena, fagioli e noci
  • cibi ricchi di proteine ​​come yogurt, carni magre, uova e pesce grasso
  • frutta e verdura intera, soprattutto mirtilli, broccoli e arance
  • cereali integrali

Inoltre, fai attenzione a rimanere idratato e mangia a orari regolari. Potresti sentirti troppo occupato per mangiare, ma soffrire la fame può abbassare la glicemia e privarti dell'energia cognitiva.

Se ti senti troppo stressato o impegnato per fare un pasto adeguato durante la giornata, tieni a portata di mano spuntini nutrienti come frutta, yogurt, verdure crude e noci.

Esercizio fisico 
Un cervello stanco a volte può trarre vantaggio da una pausa per resettare tutto. Se il lavoro o la scuola hanno indebolito la tua capacità di concentrazione, prenditi una pausa dalla scrivania e, se puoi, esci.

In generale, più ti alleni, meglio è. Cerca di dedicare almeno 2,5 ore a un esercizio moderato ogni settimana, ma cerca di fare di più se non ti costa troppa fatica.

Detto questo, qualsiasi esercizio può aiutare. Se riesci a fare solo una passeggiata di 15 minuti durante la pausa pranzo, ne stai comunque beneficiando dando una pausa al tuo cervello stanco, migliorando la tua lucidità mentale e forse anche alleviando un po 'di stress.

Certo, potresti dedicare quei 15 minuti a fare più cose, ma probabilmente sarai in grado di lavorare in modo più efficiente se ti concedi una pausa.

Sii fisicamente affettuoso
Il sesso e altri contatti intimi possono offrire molti vantaggi.

Può aiutare ad alleviare lo stress, migliorare il tuo umore e può aiutarti a dormire meglio. Connettersi intimamente con un partner romantico può anche aiutarti a ricordarti che hai supporto, il che può aiutare a ridurre lo stress di qualsiasi cosa emotivamente faticosa con cui hai a che fare.

Tuttavia, l'affetto fisico non deve sempre coinvolgere il sesso. Un abbraccio da un amico o da un familiare o una sessione di coccole con il tuo animale domestico può ancora darti una spinta mentale.

Rivaluta il tuo approccio
Una volta soddisfatte le tue esigenze fisiche, dai un'occhiata a come stai svolgendo le tue attività. Forse ti trovi in ​​una situazione in cui qualcosa deve assolutamente essere fatto, ma semplicemente non hai il tempo o l'energia per farlo.

Piuttosto che preoccuparti di tutto ciò che devi fare, fai un passo indietro per un po'di chiarezza.

Suddividi un grande lavoro
Quando stai già lavorando a pieno regime, pensare a un grande lavoro che devi portare a termine può farti sentire come se il tuo cervello fosse pronto per spegnersi. Sei già mentalmente esausto, quindi un nuovo progetto potrebbe sembrare troppo scoraggiante per te anche solo per iniziare.

Invece di lasciarti sopraffare dai pensieri dell'intero progetto, prova a suddividere l'attività in parti più piccole.

Per esempio:

per prima cosa, stamperai la tua ricerca

  • quindi creerai un foglio di lavoro
  • quindi, redigerai un'analisi dei dati
  • quindi, compilerai una bozza finale
  • Ogni attività, se considerata separatamente, può sembrare più gestibile da sola. Cerca di non pensare in anticipo al passaggio successivo mentre lavori. Concentrati solo su quello che stai facendo in questo momento. Questo può aiutare a prevenire il panico e rendere più facile spostarsi agevolmente da un'attività all'altra.


Chiedere aiuto
Questa è una cosa importante. E può essere difficile, davvero difficile. Cerca di metterti a tuo agio nel chiedere aiuto se ne hai bisogno.

Contatta un collega, un amico, un familiare o un partner per vedere chi può aiutarti. Tieni presente che non devono necessariamente aiutarti con qualunque cosa tu stia cercando di fare. Avere qualcuno a prendere la spesa, fare una telefonata o semplicemente ascoltarti sfogare può portare un certo sollievo.

Fai ciò che puoi
A volte, anche quando dedichi tutte le tue risorse mentali a un progetto, non è ancora all'altezza di ciò che considereresti il ​​tuo lavoro migliore, o addirittura decente. Questo può sembrare piuttosto scoraggiante.

Invece di pensare a cosa avresti potuto fare, prova a pensare a cosa sei riuscito a fare con quello che avevi. Non è sempre possibile completare un'attività esattamente come l'avevi immaginata. Ci sono momenti in cui il massimo che puoi gestire è portare a termine il lavoro il più rapidamente possibile.

Se ritieni di aver deluso te stesso, può essere utile ricordare a te stesso che hai dato il meglio di te al lavoro e lo hai fatto. Riuscire a portare a termine un progetto con il cervello stanco affrontando stress, sopraffazione o stanchezza cognitiva è qualcosa di cui essere orgogliosi.

 


Condividi questo post



← Articolo più vecchio Articolo più recente →


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati